War Work: 8 Songs with Film

War Work: 8 Songs with Film

(War Work: otto musiche con film)

 

WAR WORK è  un’installazione formata da una serie di video basati su materiali d’archivio della Grande Guerra. Le immagini dei corpi straziati dei soldati, girate in Gran Bretagna, Francia e Germania, si alternano ai filmati  fanatici della campagna di reclutamento, a immagini del movimento Dadaista e a testi di poeti espressionisti. Il film è accompagnato da una colonna sonora appositamente scritta, a volte suonata dal vivo dalla Michael Nyman Band, altre volte registrata.    

 

Riutilizzando i filmati d’archivio, Michael Nyman, riporta in vita ciò che è ormai scomparso dalla memoria:  soldati sconosciuti, corpi senza identità o, per chi è risultato disperso in guerra, identità senza corpi. Allo stesso modo, risale alle idee del movimento Dadaista, che traeva ispirazione dai campi di battaglia con un vocabolario assurdo. Nyman attinge però anche da altre fonti, poiché è stato profondamente impressionato dagli scritti strazianti di August Stramm, uno dei primi poeti espressionisti tedeschi, morto al fronte nel 1915.

 

Le “8 Songs” formano un ciclo di melodie che si ispirano a una serie di componimenti del poeta francese Gaston de Ruyter dal titolo "Chansons vieilles sur d'autres airs", ovvero “Vecchie canzoni su altre arie”. Vi sono compresi testi di poeti della Prima guerra mondiale, tra cui David Bomberg, Isaac Rosenberg e Alfred Lichtenstein.

 

Questo “film con musica” ricorda le sonorizzazioni di film muti già realizzati da Nyman e, da un punto di vista tematico, è legato  ad alcune sue opere che hanno una prospettiva utilitaristica sul corpo, come "L'uomo che scambiò sua moglie per un cappello" e "Facing Goya".

 

"War Work: 8 Songs with Film" (2014) è stato diretto e composto da Michael Nyman, e curato da Max Pugh, ma la versione in questa forma a sette schermi è la prima esecuzione mondiale.

 

 

War Work: 8 Songs with Film

 

War Work is a series of interlocked films built from contemporary archive material from the Great War. Filmed in Great Britain, France and Germany, the broken bodies of soldiers are juxtaposed with unbridled recruitment propaganda films, images from the Dada movement and expressionist poetry. The film is accompanied with a specially written score sometimes played live by the Michael Nyman Band, othertimes as a recorded soundtrack.

 

Recycled from archive films, Michael Nyman brings everything back to life which has faded from memory: unknown soldiers - simple bodies without identity - or those who disappeared during the war - identities without bodies. In this way, he reaches back to the ideas of the Dadaist movement, when battlefields provided inspiration for an absurdist vocabulary. Nyman also draws from other sources, having been greatly moved by the heart-rending writings of August Stramm, who was one of the earliest German expressionists and who died at the front in 1915.

 

The "8 Songs” referred to form a song cycle and reference a series of songs by French poet Gaston de Ruyter titled "Chansons Vieilles Sue D’Autres Airs” that is "Old Songs To Other Tunes". They include lyrics from First World War poets including David Bomberg, Isaac Rosenberg and Alfred Lichtenstein.

 

This "film with music" has created a work reminiscent of Nyman’s silent film compositions and thematically linked to works which have a utilitarian perspective on the body such as "The Man Who Mistook His Wife For a Hat" and "Facing Goya”.

 

"War Work: 8 Songs with Film” (2014) was directed and composed by Michael Nyman, and edited by Max Pugh but this seven screen version is the world premiere of the work in this form.

 

 

20 Settembre ore 21.00 

Sala d'Arme di Palazzo Vecchio concerto

dal 21 al 30 settembre installazione viceo

Ingresso a invito (fino a esaurimento posti) con prenotazione obbligatoria a: info@flamensemble.com

 

Cena Eritrea e film Asmarina

Cena Eritrea e film Asmarina - cinemAnemico

ore 19:30 cena eritrea (contributo 10 €)
menù:
Zighinì 
Allicha (veg)
Shirò (veg)
Pane tradizionale Injera
Tè speziato eritreo

ore 20:45 introduzione film a cura Piuma e ass. eritrea

ore 21:30 film ASMARINA
a seguire discussione con ass. eritrea e pubblico