Home » RASSEGNE 2011 » GENNAIO

GENNAIO

This Is England
                           RASSEGNA DI CINEMA britannico
venerdì 14 gennaio 21.30
(inglese subtitle italiano)
Regia: Sean Ellis
Interpreti principali: Sean Biggerstaff, Emilia Fox, Shaun Evans, Michelle Ryan, Keeley Hazell
Gran Bretagna, 2006 Durata: 102'
Ben è afflitto da un’insonnia che lo colpisce in seguito alla fine della sua storia d’amore con Susan. Per impiegare le sue notti, inizia a lavorare in un supermercato, dove conoscerà altri strani personaggi e scoprirà come fermarsi ad assaporare l’attimo.
       
Ben non è Hiro Nakamura di Heroes, né Neo di Matrix. È solo uno studente d’arte al college. Eppure anche lui sa stoppare il tempo e fissare l’attimo per potersi muovere nella realtà come se fosse una fotografia o un dipinto. Piantato dalla fidanzata, Ben somatizza il fatto in una forma di insonnia che non gli dà tregua. Per impiegare queste “ore extra” di vita da sveglio si fa assumere in un supermercato. È il (non)luogo che fa per lui: può aggirarsi nei corridoi vuoti e far conoscenza di altri personaggi strani: cassiere che provano a ignorare lo scorrere della lancetta dei secondi, capi con la fissa del calcetto, colleghi che amano cimentarsi in prove stupide e scherzi vari. Tutte persone che si aspettano qualcos’altro dalla vita. La fissazione per il nudo femminile accompagna le giornate di Ben che, quando freeza il tempo, spoglia le donne che divengono così modelle per i suoi ritratti.
   
   Alternando videoarte e narrazione, la storia si sviluppa fino alla risolutiva festa finale con una chiusura 
in cui la neve danza sulle note di She dei Grand Avenue. Cashback vive di due anime completamente diverse, in bilico tra poesia e umorismo. Da una parte ci sono momenti più sublimi, enfatizzati dall’uso del ralenti e accompagnati da una riflessiva voce fuoricampo. Dall’altra le sequenze che sembrano uscite direttamente da una serie tv comica inglese. Il risultato è apprezzabile, anche se talvolta questa alternanza disorienta un po’ lo spettatore che rischia di essere sballottato tra pathos e battutem e in alcuni momenti il film “perde un po’ il passo”, faticando a trovare il ritmo giusto per incedere.
   
   Il protagonista Sean Biggerstaff abbandona i panni di Oliver Wood, indossati nel blockbuster Harry Potter, e passa al cinema indie. Il regista Sean Ellis dimostra però di aver talento per l’immagine e di 
rischiare nel cercare una sua strada personale che piacerà a quella Mtv Generation abituata al linguaggio dei videoclip e delle serie in stile Scrubs. L’autore tuttavia da allora (il film è del 2006) non è più riuscito a ripetersi, provando un anno fa a percorrere la via dell’horror con un film stroncato dalla critica. Cashback resta comunque un ottimo spunto di riflessione sul tempo, sull’amore e sui meccanismi per cercare di ingannarli, controllarli e conquistarseli.
   
   Curiosità
   Il film è la versione estesa di un cortometraggio di 18 minuti realizzato nel 2004 e candidato all’Oscar. E’ stato scritto dal regista in soli 7 giorni.
venerdì 21 gennaio 21.30
(inglese subtitle italiano)
Regia : Shane Meadows
Sceneggiatura : Paul Fraser
Interpreti : Piotr Jagiello, Thomas Turgoose, Ireneusz Czop, Elisa Lasowski,
Gran Bretagna, 2008 Durata : 71’,
 
. Bello e gonfio di malinconia questo nuovo lavoro di Shane Meadows in cui due ragazzi soli e con una vita non facile trovano un po’ di conforto nell’amicizia. Nel ruolo di Tomo ritroviamo Thomas Turgoose, l’ex-bambino che due anni fa fu protagonista di un altro bel film di Meadows, This is England. Un giorno Tomo prende un treno e arriva a Londra con qualche spicciolo in tasca, senza sapere dove dormirà e come potrà occupare il suo tempo. Fugge da Nottingham e tanto basta per convincerlo a trascinare il suo fagotto per le strade della capitale. Ben presto capisce la situazione pericolosa in cui si è cacciato ed è allora che per caso fa conoscenza con Marek. Quest’ultimo è un giovane polacco appena arrivato in Gran Bretagna con il padre che è operaio delle ferrovie.
 
I due formano da subito una strana coppia: lo sbandatello di provincia e il forestiero con la macchina fotografica sempre al collo. Sfaccendato l’uno, sfaccendato l’altro i due diventano amici e passano insieme intere giornate tra assurdi lavoretti per un vicino di casa trafficone, qualche furto fallimentare e frequentando il bar dove lavora la cameriera francese Maria di cui sono entrambi innamorati. Somers Town è un film pieno di grazia ma non certo inconsistente. La regia di Meadows dimostra un senso del ritmo e un’asciuttezza capaci di comunicare allo spettatore una visione della realtà di rara chiarezza e lucidità. Nell’arco di poco più di un’ora di film si ride di cuore (una scena strepitosa) ma si partecipa anche della disperazione sempre latente di questa umanità in bilico tra la speranza e il fallimento.
 
 venerdì 28 gennaio 21.30
 
Is Anybody There?
(inglese subtitle italiano)
Un film di John Crowley. Con Thelma Barlow, Michael Caine, Garrick Hagon, Anne-Marie Duff, Linzey Cocker.
Drammatico, - Gran Bretagna 2008..
Edward è un bambino di dieci anni che vive nell'Inghilterra degli anni Ottanta. Costretto a vivere in una casa di riposo ama registrare le storie degli anziani che la abitano per cercare di capire cosa accade quando si sta per morire. Sempre più interessato all'argomento, Edward si isola sempre più, fino a quando non incontra Clarence, ultimo arrivo nella casa di riposo gestita dai genitori…
GENNAIO - cinemAnemico